Reverso di Ceramiche Coem interpreta la superficie a rovescio delle lastre in travertino

Il fascino del 'non finito'

Reverso di Ceramiche Coem interpreta la superficie a rovescio delle lastre in travertino, imperfetta, con grafiche superficiali poco evidenti, come ricoperte di polvere bianca.

La ricerca trova riscontro nell’attuale costruzione di spazi luminosi, architettonici e disegnati, dove la pietra diventa elemento caratterizzante dello spazio, definendone volumi e superfici. Lo stile è in linea con la tendenza 'raw', ovvero il fascino del non finito, del pezzo grezzo, della superficie ruvida o irregolare interpretata con eleganza e raffinatezza. La ricerca cromatica suggerita segue i colori della pietra naturale, sfumati nelle tonalità bianchi e dei grigi, per un’interpretazione più contemporanea del prodotto. Sensazioni di morbidezza, intrecci di textures dove è evidente la manualità del gesto o del segno, dal fascino primitivo ma ‘pensato’.